Ti trovi qui: Home » Didattica » Corso di laurea in Ingegneria Gestionale » Obiettivi formativi e Sbocchi occupazionali

Corso di Laurea in INGEGNERIA GESTIONALE (D.M.270/04)

Obiettivi formativi

INTRODUZIONE Nel delineare gli obiettivi formativi del corso di laurea in Ingegneria Gestionale si è fatto riferimento alle competenze di un ingegnere del cambiamento, capace di perseguire l’integrazione fra la tecnologia e l’organizzazione per ottenere alti livelli di competitività, flessibilità e innovazione. Le recenti e profonde trasformazioni del mondo economico e i fenomeni di “frammentazione” progressiva dell’impresa impongono infatti nuove modalità di integrazione organizzativa che rafforzano ulteriormente il tradizionale ruolo dell’ingegnere gestionale, pensato per progettare e gestire sistemi in contesti resi complessi ed eterogenei dalla simultanea presenza delle variabili sociali, economiche e tecnologiche. La tecnologia, in particolare, è destinata a svolgere un ruolo centrale nel favorire l’opportunità di sperimentare nuove modalità di integrazione e garantire soddisfacenti livelli di flessibilità. Il curriculum dell'ingegnere gestionale è periodicamente rifocalizzato, modificato e arricchito. Risponde in tal modo ai bisogni emergenti delle imprese e del contesto istituzionale ove è chiamato a operare, mantenendosi allineato con i più recenti sviluppi della ricerca, della prassi e dei curricula delle istituzioni accademiche straniere. GLI OBIETTIVI FORMATIVI Per raggiungere gli obiettivi sopra delineati il corso di laurea in Ingegneria Gestionale intende fornire ai propri laureati una solida preparazione nelle discipline matematiche, nelle altre scienze di base e nelle discipline dell’ingegneria industriale e dell’informazione. Intende, più in particolare, fornire un’adeguata preparazione per gestire in modo efficace, e con particolare riguardo agli aspetti economici ed organizzativi, i processi produttivi, logistici e di gestione della tecnologia in imprese operanti nei settori industriali, nei servizi e nella pubblica amministrazione. Il raggiungimento di tali obiettivi presuppone conoscenze e metodi sia nel campo dell’Ingegneria Industriale (relativamente alla progettazione, al controllo e alla gestione dei sistemi e delle tecnologie di produzione), sia nel campo dell’Ingegneria dell’Informazione (relativamente alla progettazione dei sistemi di elaborazione e di trasferimento delle informazioni). IL PERCORSO FORMATIVO Il Corso di Laurea si articola dapprima attraverso un solida formazione di base, volta a fornire quella conoscenze metodologiche e scientifiche che devono caratterizzare l'ingegnere gestionale. A seguito, il percorso formativo prevede un solido corpo di materie caratterizzanti, per fornire competenze relative alla: modellizzazione, progettazione dei sistemi di produzione flessibili; tecnologie di produzione; progettazione dei processi organizzativi; programmazione delle risorse e della produzione; logistica e distribuzione; controllo economico e gestionale. In tale corpo, sono inoltre rilevanti le tematiche di base legate alla gestione dei flussi informativi e alle nuove tecnologie ICT che abilitano l’integrazione dei processi e delle imprese. A completamento di questo corpo comune, il percorso formativo prevede la maturazione di competenze tecniche specifiche relative agli specifici ambiti indistriali nel quale l'ingegnere gestionale tipicamente di trova ad operare. In particolare: ambiti produttivi, con necessita' di competenze relative a elementi fondanti di progettazione di macchine, analisi delle performance dell’impresa e dei suoi segmenti di business, generazione, trasferimento e diffusione dell’innovazione; ambiti di fornitura di servizi e tecnologie ICT, con competenze relative alle tecnologie di telecomunicazione, alle reti di calcolatori, ai sistemi informativi distribuiti.

Sbocchi occupazionali

I laureati in Ingegneria Gestionale saranno in possesso di conoscenze idonee a svolgere attività professionali in diversi ambiti, sia nella libera professione, sia nelle imprese finalizzate alla immissione sul mercato di prodotti o servizi, sia nelle amministrazioni pubbliche. In particolare, potranno fornire soluzioni nel settore della progettazione degli impianti industriali e dei sistemi di produzione, della gestione della produzione e dell’approvvigionamento dei materiali, della logistica, dell’organizzazione aziendale, del project management, del controllo di gestione, della gestione dei sistemi informatici e di telecomunicazione a supporto delle attività aziendali.