Ti trovi qui: Home » Didattica » Corso di laurea in Ingegneria Gestionale » Risultati di apprendimento

Risultati di apprendimento Corso di Laurea in INGEGNERIA GESTIONALE (D.M.270/04)

Conoscenza e capacità di comprensione

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale rilascia il titolo finale a studenti che dimostrino di: - conoscere metodologie avanzate di analisi e progetto nelle discipline tipiche della ingegneria gestionale; - essere in grado di operare efficacemente e di applicare le conoscenze gestionali nei diversi ambiti industriali e produttivi, dei servizi, e della consulenza. - essere in grado di comprendere i rapporti intercorrenti tra le principali aree funzionali dell'impresa, le caratteristiche della tecnologia e i bisogni dei mercati; - conoscere i criteri di progettazione dei sistemi organizzativi e gestionali delle imprese, i processi di innovazione e di sviluppo delle strategie aziendali, con particolare riferimento alle scelte tecnologiche; - conoscere metodologie avanzate per la formulazione delle decisioni e per l'utilizzo delle informazioni e dei flussi informativi; - possedere le capacità di comprensione dei fenomeni sia d'insieme, sia specifici e le conoscenze interdisciplinari necessarie per elaborare una visione unitaria e sistemica dei problemi ingegneristici, economici e organizzativi, mirata alla ricerca delle soluzioni ottime; - essere in grado di approfondire temi specifici riguardo le problematiche di natura tecnica, giuridica e regolamentare in completa autonomia; - saper comunicare in linguaggio tecnico e privo di ambiguità con interlocutori specialisti e no; Le conoscenze e capacità richieste vengono sviluppate principalmente attraverso le attività formative dei corsi caratterizzanti l’Ingegneria Gestionale (Impianti industriali Meccanici, Ingegneria economico- gestionale, Tecnologie e sistemi di lavorazione, Automatica) e di quelli affini quali la Ricerca Operativa e i Sistemi di elaborazione delle informazioni. I metodi di insegnamento/apprendimento comprendono: lezioni ed esercitazioni in classe e, ove ritenuto opportuno, anche laboratori. La verifica del raggiungimento degli obiettivi di apprendimento avviene prevalentemente per mezzo di prove di esame scritte e/o orali, che prevedono l'assegnazione di un voto.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale rilascia il titolo finale a studenti che dimostrino di saper: - progettare i sistemi organizzativi e gestionali delle imprese, anche con riferimento alle tecnologie di supporto a tali sistemi - progettare applicazioni innovative delle tecniche decisionali e di proporre usi strategici dei sistemi informativi e di comunicazione; - gestire i processi d’innovazione e di concorrere allo sviluppo delle strategie aziendali, con particolare riferimento alle scelte tecnologiche; - elaborare soluzioni originali in un'ampia gamma di problemi di natura organizzativa, economica, di gestione d’impresa e di sistemi complessi anche su scala internazionale; - utilizzare metodi avanzati per la progettazione di processi, prodotti, sistemi integrati di reti produttive e distributive anche su scala internazionale, formulare i relativi problemi e utilizzare metodi di soluzione quantitativi. - integrare le conoscenze provenienti da diversi settori e possedere una profonda comprensione delle tecniche applicabili e delle loro limitazioni. Le capacità richieste vengono sviluppate, oltre che attraverso le attività formative dei corsi caratterizzanti l’Ingegneria Gestionale (Impianti industriali Meccanici, Ingegneria economico- gestionale, Tecnologie e sistemi di lavorazione, Automatica) e di quelli affini quali la Ricerca Operativa e i Sistemi di elaborazione delle informazioni, anche attraverso percorsi formativi che prevedono attività di progetto (ivi inclusa quella relativa alla tesi di laurea magistrale).

Autonomia di giudizio

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale rilascia il titolo finale a studenti che: - siano in grado di interpretare i fenomeni osservati, cogliendo gli effetti della interazione tra soggetti, nonché le potenzialità e i limiti delle tecniche di decisione razionale e di gestione dell'informazione e della conoscenza; - siano consapevoli del carattere multidimensionale delle conseguenze delle attività economico-produttive e, in particolare, degli effetti sociali e delle responsabilità etiche che derivano dall'esercizio della loro professione, con particolare riferimento alla gestione delle risorse umane e agli effetti ambientali delle decisioni economiche. L'autonomia di giudizio viene sviluppata soprattutto nell'ambito degli insegnamenti dei settori caratterizzanti, nei quali vengono messe in evidenza diverse tipologie di approccio ai problemi e discusse le conseguenti tipologie di risultati ottenute, oltre che durante le eventuali attività di tirocinio e la preparazione della prova finale.

Abilità comunicative

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale rilascia il titolo finale a studenti che: - sappiano comunicare con interlocutori assai diversi per formazione e ruolo socioeconomico e siano in grado di svolgere un ruolo di mediazione tra essi; - sappiano operare efficacemente come leader di un progetto e di un gruppo che può essere composto da persone competenti in diverse discipline e di differenti livelli. - siano capaci di comunicare efficacemente, in forma scritta e orale, in inglese, oltre che in italiano in modo da poter lavorare e comunicare efficacemente in contesti sia nazionali che internazionali. L'impostazione didattica prevede in alcuni corsi e nel lavoro di tesi applicazioni e verifiche che sollecitano la partecipazione attiva, l’attitudine propositiva e la capacità di presentazione e comunicazione dei risultati del lavoro svolto, anche in lingua inglese.

Capacità di apprendimento

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale rilascia il titolo finale a studenti che siano in grado di: - affrontare in modo efficace le mutevoli problematiche lavorative connesse con l'innovazione tecnologica e organizzativa nel campo dei processi industriali e i mutamenti del sistema socio-economico; - orientarsi autonomamente nella esplorazione delle opportunità offerte dai nuovi risultati della ricerca di base e industriale e dalle mutate esigenze della società; - aggiornare continuamente le tecniche e le metodologie utilizzate nella vita professionale; La capacità di apprendimento viene stimolata durante il corso degli studi mediante lo svolgimento di progetti, tesine, elaborati e tramite le attività di laboratorio, durante le quali gli studenti saranno incentivati ad arricchire e potenziare le proprie conoscenze mediante la ricerca di informazioni su pubblicazioni scientifiche e banche dati; infine, la tesi di Laurea Magistrale costituisce un importante momento di applicazione delle capacità di apprendimento maturate, dovendo gli studenti affrontare tematiche caratterizzate da un elevato contenuto di innovazione.