Ti trovi qui: Home » Didattica » Corso di laurea in Ingegneria Gestionale » Insegnamento: Sistemi logistici integrati

Insegnamento: Sistemi logistici integrati (Offerta Formativa a.a. 2017/2018)

Corso di studio: INGEGNERIA GESTIONALE (D.M.270/04)

CFU9
Moduli

Modulo: Sistemi logistici integrati
TAF: Caratterizzante; SSD: ING-IND/17; Ambito: Ingegneria gestionale
Docenti: Rita GAMBERINI

Materiale Didattico Accedi al materiale didattico su Dolly
Propedeuticitą obbligatorie
Modalitą di accertamento del profitto Orale
Modalitą di valutazione Voto
Esse3 Accedi ai dati dell'insegnamento su Esse3
Lingua di insegnamento

Italiano

Partizionamento studenti

Nessun partizionamento

Obiettivi

Il corso mira a fornire le competenze necessarie per progettare e gestire nel lungo, medio e breve termine le supply chain. In particolare, saranno studiate sia le supply chain tradizionali di tipo forward sia applicazioni recenti di logistica inversa.

Prerequisiti

-

Contenuti

NOZIONI PRELIMINARI ALLO STUDIO DELLE SUPPLY CHAIN

PROGETTO DI UNA SUPPLY CHAIN: Definizione della strategia competitiva, Determinazione e rilevazione dei dati di input, Risoluzione di casi di studio

PIANIFICAZIONE AGGREGATA ALL'INTERNO DELLA SUPPLY CHAIN: Definizione del piano aggregato ottimale in presenza di prodotti con domanda stagionale e/o in presenza di promozioni di vendita

PROBLEMATICHE INERENTI LA MANCANZA DI COORDINAMENTO ALL'INTERNO DELLA SUPPLY CHAIN: Concetto di bullwhip effect, cause, effetti, leve manageriali, Casi di studio

GESTIONE DELLE SCORTE ALL'INTERNO DI UNA SUPPLY CHAIN: Gestione aggregata delle scorte: ottimizzazione del livello delle scorte in funzione di parametri tecnici (cycle service level e product fill rate) e di parametri economici (costi di understocking e di overstocking), Ottimizzazione della politica di gestione delle scorte per aziende appartenenti allo stesso gruppo: il modello di Hill, Gestione delle scorte mediante la filosofia del consignment stock

REVERSE LOGISTIC: Concetto di reverse logistic, Direttive europee che indirizzano la gestione del fine vita dei prodotti: il caso dei veicoli fuori uso e dei RAEE, Analisi LCA come metodologia per la valutazione dell'impatto ambientale del prodotto lungo l'intero ciclo di vita, Linee guida per la progettazione secondo i principi del Design for Disassembly, Caratteristiche degli impianti per il trattamento dei prodotti a fine vita, Modelli di risoluzione dei problemi di reverse logistic

LA TEORIA DELLE CODE E LA SIMULAZIONE MONTE CARLO come metodologie per dimensionare in maniera integrata i sistemi logistici

GESTIONE DEGLI ORDINI DI ACQUISTO E DELLE SCORTE PER PRODOTTI CON DOMANDA LUMPY

PROGETTAZIONE E GESTIONE DI SISTEMI DI RINTRACCIABILITA’ DEI MATERIALI DI TIPO RFID

PROGETTAZIONE E GESTIONE DI SOLUZIONI LEAN NELL’AMBITO DELLE SUPPLY CHAIN

Metodi didattici

Lezioni in aula, risoluzione di case studies in aula e in laboratorio.

Verifica dell'apprendimento

L'esame finale č costituito da un esercizio e tre domande. Mediante la risoluzione dell'esercizio viene valutata la capacitą progettuale del candidato. Mediante le domande viene valutata la preparazione sulle nozioni teoriche fornite durante il corso.

Risultati attesi

Conoscere e comprendere i modelli e le tecniche per progettare e gestire nel lungo, medio e breve termine le catene logistiche. Conoscere gli strumenti di simulazione necessari alla progettazione e gestione delle catene logistiche. Conoscere e comprendere i metodi qualitativi e quantitativi che consentono di affrontare anche in modo innovativo - le problematiche inerenti la progettazione e la gestione dei sistemi produttivi nei contesti industriali moderni. Conoscere e comprendere metodi avanzati per la risoluzione di problemi decisionali di gestione e pianificazione. Sapere applicare strumenti e tecniche di modellazione e simulazione nella gestione dei problemi logistici. Sapere applicare tecniche avanzate di ottimizzazione a supporto delle strategie di gestione e pianificazione aziendale. Sapere applicare tecniche avanzate e innovative per la progettazione dei sistemi produttivi.

Testi

CHOPRA S., MEINDL P. (2004). SUPPLY CHAIN MANAGEMENT - STRATEGY, PLANNING AND OPERATION (2nd edition), Prentice Hall
MANZINI R., GAMBERINI R. (2008). DESIGN, MANAGEMENT AND CONTROL OF LOGISTIC DISTRIBUTION SYSTEMS, I-Tech Education and Publishing
BRAGLIA M., ZAVANELLA L. (2003). MODELLING INDUSTRIAL STRATEGY FOR INVENTORY MANAGEMENT IN SUPPLY CHAINS: THE CONSIGNMENT STOCK CASE, INTERNATIONAL JOURNAL OF PRODUCTION RESEARCH, vol. 41, p. 3793-3808
Direttive europee sulla gestione del fine vita di automobili e RAEE
GAMBERINI R., GEBENNINI E., RIMINI B. (2009). AN INNOVATIVE CONTAINER FOR WEEE COLLECTION AND TRANSPORT: DETAILS AND EFFECT FOLLOWING THE ADOPTION. WASTE MANAGEMENT, vol. 29, p. 2846-2858
GAMBERINI R., GEBENNINI E., GRASSI A., RIMINI B. (2007). ANALISI DI UN IMPIANTO PER IL RECUPERO DEI RAEE E VALUTAZIONE ECONOMICA DELLE ATTIVITĄ DI SUPPORTO. In: XXXIV Convegno Nazionale ANIMP OICE UAMI - Atti delle sessioni tecnico-scientifiche
GAMBERINI R., GEBENNINI E., MANZINI R., ZIVERI A. (2010). ON THE INTEGRATION OF PLANNING AND ENVIRONMENTAL IMPACT ASSESSMENT FOR A WEEE TRANSPORTATION NETWORK – A CASE STUDY. RESOURCES CONSERVATION AND RECYCLING, vol. 54, p. 937-951
PARESCHI A., FERRARI E., PERSONA A., REGATTIERI A. (2002). LOGISTICA INTEGRATA E FLESSIBILE PER I SISTEMI PRODUTTIVI DELL'INDUSTRIA E DEL TERZIARIO, Progetto Leonardo
SYNTETOS A.A., BOYLAN J.E., CROSTON J.D. (2005). ON THE CATEGORIZATION OF DEMAND PATTERNS, JOURNAL OF THE OPERATIONAL RESEARCH SOCIETY, vol. 56, p. 495-503.
GAMBERINI R., LOLLI F., RIMINI B., SGARBOSSA F. (2010). FORECASTING OF SPORADIC DEMAND PATTERNS WITH SEASONALITY AND TREND COMPONENTS: AN EMPIRICAL COMPARISON BETWEEN HOLT-WINTERS AND (S)ARIMA METHODS. MATHEMATICAL PROBLEMS IN ENGINEERING
ANDRIANO A., PRODUZIONE E LOGISTICA, FRANCO ANGELI
WANG S., SARKER B.R. (2006). OPTIMAL MODELS FOR A MULTI-STAGE SUPPLY CHAIN SYSTEM CONTROLLED BY KANBAN UNDER JUST-IN-TIME PHILOSOPY, EUROPEAN JOURNAL OF OPERATIONAL RESEARCH

Docenti

Rita GAMBERINI