Ti trovi qui: Home » Didattica » Corso di laurea in Ingegneria Gestionale » Insegnamento: Sistemi ICT distribuiti

Insegnamento: Sistemi ICT distribuiti (Offerta Formativa a.a. 2017/2018)

Corso di studio: INGEGNERIA GESTIONALE (D.M.270/04)

CFU6
Moduli

Modulo: Sistemi ICT distribuiti
TAF: Affine/Integrativa; SSD: ING-INF/03; Ambito: Attività formative affini o integrative
Docenti: Fabrizio PANCALDI

Materiale Didattico Accedi al materiale didattico su Dolly
Propedeuticità obbligatorie
Modalità di accertamento del profitto Orale
Modalità di valutazione Voto
Esse3 Accedi ai dati dell'insegnamento su Esse3
Lingua di insegnamento

Italiano

Partizionamento studenti

Nessun partizionamento

Obiettivi

L'obiettivo del corso è duplice:
1 - Fornire le conoscenze di base dei dispositivi, dei circuiti e dei sistemi elettronici.
2 - Fornire le conoscenze di base per l'analisi e la comprensione dei moderni sistemi di telecomunicazione.

In particolare, in accordo agli indicatori di Dublino il corso ha lo scopo di sviluppare le seguenti competenze:

- Conoscenza dei fondamenti dei sistemi elettronici e comprensione del funzionamento dei principali circuiti elettronici

- Applicazione dei fondamenti di elettronica per la comprensione dei moderni sistemi di comunicazione

- Definizione dei criteri di prestazione e valutazione delle prestazioni dei principali circuiti elettronici

- Acquisizione di una terminologia adeguata a rapportarsi con esperti del settore dell'elettronica

- Capacità di comprendere ed analizzare un nuovo sistema di comunicazione

Prerequisiti

È richiesta una conoscenza di base nei campi dell'elettromagnetismo e della teoria dei circuiti.

Contenuti

Cenni alle tecnologie di fabbricazione a circuiti integrati ed a componenti discreti. Giunzione p-n. Transistor MOSFET. Amplificatore a source comune. Amplificatori operazionali.
Circuiti e sistemi digitali per l'elaborazione dell'informazione: algebra Booleana, porte logiche elementari, dispositivi a media scala di integrazione, circuiti logici combinatori.
Dispositivi di memoria a semiconduttore: latch, flip-flop, SRAM, DRAM e flash.
Dispositivi logici programmabili: microcontrollori, DSP, FPGA.
Reti di comunicazione su cavo: SONET/SDH e ADSL.
Reti wireless: IEEE 802.11 WiFi, IEEE 802.15 Bluetooth e Zigbee.

Metodi didattici

I moderni sistemi elettronici vengono mostrati con un approccio bottom-up: si parte dai processi di fabbricazione, si introduce il MOSFET, poi vengono presentati gli amplificatori ed i circuiti digitali per terminare con le memorie a semiconduttore. I blocchi elettronici funzionali vengono poi sfruttati per comprendere il funzionamento dei moderni sistemi di telecomunicazione. La didattica viene erogata prevalentemente tramite lezioni frontali in cui viene dapprima presentato il problema da risolvere e poi vengono mostrate le soluzioni utilizzate nella pratica. Sono previste delle esercitazioni pratiche per una didattica attiva: gli studenti montano su basetta bianca i circuiti visti a lezione e ne valutano il funzionamento con strumenti di misura da banco.

Verifica dell'apprendimento

L'esame consiste in una prova orale in cui viene verificata: - la conoscenza e la comprensione dei principali dispositivi e circuiti elettronici. - l'applicazione dei fondamenti di elettronica alla comprensione dei principali sistemi di comunicazione. - la capacità di valutazione delle prestazioni dei moderni sistemi elettronici. - l'adeguatezza della terminologia utilizzata. - la capacità di comprendere ed analizzare un nuovo circuito e/o sistema elettronico.

Risultati attesi

I risultati di apprendimento attesi sono conformi agli "obiettivi formativi".

Testi

J. Millman, A. Grabel, P. Terreni, "Elettronica di Millman", McGraw-Hill, 2008, ISBN: 978 88 386 64762.

A. S. Sedra, K. C. Smith, "Microelectronic Circuits", Oxford University Press, 7th Edition, 2014.

A. S. Tanembaum, "Reti di Calcolatori", Prentice-Hall, 2003.

M. L. Merani, M. Casoni, W. Cerroni, "Hands-On Networking", Cambridge University Press, 2009.

Docenti

Fabrizio PANCALDI