Ti trovi qui: Home » Didattica » Corso di laurea in Ingegneria Meccatronica » Insegnamento: Sistemi Grafici Interattivi per la Progettazione Meccanica

Insegnamento: Sistemi Grafici Interattivi per la Progettazione Meccanica (Offerta Formativa a.a. 2017/2018)

Corso di studio: INGEGNERIA MECCATRONICA (D.M.270/04)

CFU6
Moduli

Modulo: PROGETTAZIONE MECCANICA
TAF: A scelta dello studente; SSD: ING-IND/14; Ambito: A scelta dello studente
Docenti: Andrea SPAGGIARI

Materiale Didattico Accedi al materiale didattico su Dolly
Propedeuticità obbligatorie
Modalità di accertamento del profitto Orale
Modalità di valutazione Giudizio
Esse3 Accedi ai dati dell'insegnamento su Esse3
Lingua di insegnamento

Italiano

Partizionamento studenti

Nessun partizionamento

Obiettivi

Gli obiettivi formativi del corso sono:
Introduzione al CAD alla modellazione solida attraverso la creazione di Schizzi 2D, l'insegnamento delle tecniche di base per creare modelli 3D, propri del SSD di ING-IND/14. A seguire si insegneranno le principali funzioni di asportazione di materiale, le funzioni 3D avanzate, l'suo delle funzioni di supporto per la generazioni di parti complesse. Una volta acquisiti questi strumenti di base sarà possibile creare complessivi e accoppiare le parti, inserendo anche le funzioni di assieme e gli esplosi. Da ultimo si andrà ad affrontare la messa in tavola di parti e assiemi, mostrando pregi e difetti della generazione automatica da 3D a 2D.
Il corso fornirà quindi uno strumento di progettazione operativa fondamentale nella vita di un ingegnere industriale, che tramite il cad 3D è in grado di rappresentare e realizzare i componenti meccanici e meccatronici che ha progettato.

Prerequisiti

Obbligtorio: nessuno
Preferibile: Disegno e Costruzione di MAcchine

Contenuti

Introduzione al CAD
Concetto di modellazione solida e disegno al calcolatore. Comandi di base di visualizzazione e gestione del software. Differenza con CAD non parametrici. Opzioni di sistema e generalità sul software
Modellazione Schizzi 2D
Funzionalità di base 2D, differenze e analogie con sistemi puramente 2D non parametrici. Creazione degli schizzi, gestione della quotatura, concetto di schizzo ultradefinito e sottodefinito. Esercitazioni al calcolatore sugli argomenti citati.
Modellazione solida
Funzioni fondamentali di modellazione solida: estrusione, rivoluzione. Significato e applicazioni delle stesse. Funzioni di taglio e rifinitura: taglio estruso, taglio in rivoluzione, smusso, raccordo, svuotamento e parallelo con le corrispondenti lavorazioni meccaniche. Generazioni di geometrie di riferimento. Esercitazioni al calcolatore sugli argomenti citati.
Modellazione solida avanzata
Gestione del Function Tree, concetto di funzioni correlate (padre-figlio).
Funzioni 3D di livello superiore: schizzo 3D, Sweep, Loft, Spirale, Deforma, Cupola, Stampo, Cavità, Split, Guscio, Nervatura. Funzioni di ripetizione nello spazio: Specchia, Ripetizione Circolare, Ripetizione Lineare. Esercitazioni al calcolatore sugli argomenti citati.
Creazione di complessivi
Montaggio di più componenti solidi, funzioni di assieme, movimento e accoppiamento di solidi. Contatti, interferenze, dinamica fisica. Movimenti di meccanismi. Modifica dei componenti all’interno di un assieme, creazioni di complessivi con vista “esplosa”. Esercitazioni al calcolatore sugli argomenti citati.
Creazione di tavole da componenti solidi
Messa in tavola di componenti solidi. Creazione di viste, di sezioni, sezioni spezzate, particolari. Sistemi di quotatura nel disegno meccanico applicati al CAD. Distinta Base e bollatura. Esercitazioni al calcolatore sugli argomenti citati.
Uso di Add-ons
Panoramica delgi Add-ons: Toolbox, simulation, motion, flow simulation

Metodi didattici

Il corso prevede una bilanciata attività di lezione frontale per la spiegazione dei contenuti e una importante parte di esercitazioni libere e guidate per permettere agli alunni di mettere in pratica quanto appreso. Il docente supporta anche singolarmente gli alunni in difficoltà tramite ricevimento e assistenza anche durante le ore di esercitazione

Verifica dell'apprendimento

L'esame consiste di una prova al calcolatore della durata di 210 minuti. La prova è suddivisa come segue: 1. Comprensione del disegno tecnico 2. Esecuzione delle parti 3. Montaggio delle parti nell'assieme e suo funzionamento 4. Messa in tavola di un componente Dopo aver superato l'esame, con prova aggiuntiva che non da diritto a crediti ulteriori, sarà possibile verificare le proprie conoscenze del software tramite la prova di certificazione CSWA (http://www.solidworks.it/sw/support/796_ITA_HTML.htm)

Risultati attesi

Conoscenza e capacità di comprensione: Tramite lezioni in aula, lo studente apprende i principali concetti della progettazione al cad 3D allo sviluppo di parti, di assiemi e di tavole 2D. Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Tramite le esercitazioni pratiche, lo studente è in grado di applicare le conoscenze acquisite per modellare e realizzare virtualmente componenti complessi ed assiemi. Capacità di apprendimento: le attività descritte consentono allo studente di acquisire gli strumenti pratici e operativi per progettare e verificare la reale funzionalità di un componente industriale reale

Testi

Solidworks 2015 on line guide.
Dispense di Disegno Tecnico Industriale

Docenti

Andrea SPAGGIARI