Ti trovi qui: Home » Didattica » Corso di laurea in Ingegneria Gestionale » Insegnamento: Meccanica delle macchine e delle strutture

Insegnamento: Meccanica delle macchine e delle strutture (Offerta Formativa a.a. 2017/2018)

Corso di studio: INGEGNERIA GESTIONALE (D.M.270/04)

CFU9
Moduli

Modulo: Meccanica delle strutture
TAF: Affine/Integrativa; SSD: ICAR/08; Ambito: A13
Docenti: Enrico RADI

Modulo: Progettazione Meccanica
TAF: Affine/Integrativa; SSD: ING-IND/14; Ambito: A12
Docenti: Davide CASTAGNETTI

Modulo: Meccanica Applicata alle Macchine
TAF: Affine/Integrativa; SSD: ING-IND/13; Ambito: A12
Docenti: Riccardo RUBINI

Materiale Didattico Accedi al materiale didattico su Dolly
Propedeuticità obbligatorie
Modalità di accertamento del profitto Orale
Modalità di valutazione Voto
Esse3 Accedi ai dati dell'insegnamento su Esse3
Lingua di insegnamento

Italiano

Partizionamento studenti

Nessun partizionamento

Obiettivi

L'insegnamento fornisce agli allievi i concetti ed i metodi per la progettazione funzionale delle macchine e delle strutture e per l'analisi dei problemi connessi con il loro impiego
L'insegnamento introduce i principi della progettazione meccanica, la critica economica delle scelte costruttive e affronta semplici problemi di progetto.

Prerequisiti

Analisi matematica
Geometria e algebra lineare
Fisica I

Contenuti

Gradi di libertà. Rendimento meccanico. Richiami di statica: analisi statica analitica e statica grafica.
Attrito.Usura. Coppia prismatica,rotoidale ed elicoidale. Coppia rotoidale di spinta. Cuscinetti volventi. Richiami di cinematica del corpo rigido nel piano: centro di istantanea rotazione. Analisi cinematica per via grafica ed analitica di meccanismi piani. Paranco.

Vincoli e reazioni vincolari. Calcolo delle reazioni vincolari nei sistemi isostatici con il metodo analitico.
Componenti dell’azione interna nelle sezioni delle travi (sforzo normale, taglio, momento flettente)
e tracciamento dei relativi diagrammi.
Equazioni indefinite di equilibrio per la trave rettilinea
Tensioni principali e direzioni principali di tensione.
Impiego della circonferenza di Mohr.
Geometria delle aree: baricentri, momenti statici, momenti di inerzia e momenti centrifughi.
Momenti e direzioni principali di inerzia.
Analisi della deformazione. Dilatazione lineare, scorrimento.
Materiali elastici lineari, omogenei ed isotropi.
Sollecitazione di sforzo normale centrato. Strutture reticolari isostatiche.
Sollecitazione di flessione retta.
Sollecitazione di taglio e flessione (Jourawski).
Problema della torsione nella sezione circolare e
nelle sezioni tubolari (Bredt).
Tensioni ideali di von Mises e di Tresca. Tensioni ammissibili.

Progettazione industriale.
Richiami di tecnologia meccanica.
Materiali da costruzione.
Meccanica dei solidi.
La sicurezza delle costruzioni.
Il calcolo degli organi di macchina.

Metodi didattici

Il corso prevede lezioni teoriche ed esercitazioni dedicate alla soluzione di esercizi di progettazione meccanica.

Verifica dell'apprendimento

L'esame è consiste in un questionario scritto relativo sia ad aspetti teorici che ad esercizi.

Risultati attesi

Comprendere e analizzare i fenomeni e le grandezze fisiche relativi alla meccanica. Capacità di risolvere esercizi e problemi di meccanica.

Testi

E. Funaioli, A. Maggiore, U. Meneghetti. Lezioni di
Meccanica Applicata alle Macchine - parte prima: Meccanica delle Macchine. Ed. Patron

Eugenio Dragoni, “Lezioni di costruzione di macchine”, Pitagora Editrice Bologna, 2007.

Appunti del docente (E. Radi)

Docenti

Enrico RADI
Riccardo RUBINI
Davide CASTAGNETTI